Valutazione dello Stress da Lavoro Correlato - Metodo ISPESL HSE

626 Toolbox - Stress ISPESL HSE
(Valutazione dello stress da Lavoro correlato - Metodo ISPESL HSE)

Clicca qui per accedere alla Demo Gratuita

Il software permette di valutare rischi collegati allo stress da lavoro correlato negli ambienti di lavoro secondo quanto stabilito dall’art. 28, comma 1 del D.Lgs. 81/08 attraverso l’applicazione del metodo ISPESL HSEbasato sui modelli dei Management Standards britannici pubblicati, validati e implementati con successo su svariate centinaia di migliaia di lavoratori, provenienti da aziende di vari settori produttivi pubblici e privati nel Regno Unito e nella Repubblica d’Irlanda.

Il metodo di calcolo è stato tradotto e contestualizzato dall’I.S.P.E.S.L. per la realtà italiana alla luce di quanto previsto dal D.Lgs. 81/08 e risulta particolarmente adatto per essere utilizzato in aziende fino ad un massimo di 50 lavoratori.

 

 

Caratteristiche

il modulo valuta il rischo dallo stress da lavoro tramite il metodo ispesl hse

Il modello di calcolo adottato dal software si propone di fornire al Datore di Lavoro (DL), al Medico Competente (MC), al Responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione (RSPP), agli Addetti del Servizio Prevenzione e Protezione (ASPP), al Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS) il sostegno necessario per la valutazione del rischio stress lavoro-correlato, basato su principi solidamente supportati dalla letteratura scientifica ed in linea con quanto previsto dall’Accordo europeo dell’8 ottobre 2004, attraverso un valido percorso utilizzabile dalle figure della prevenzione e dai lavoratori in maniera partecipata, coordinata ed integrata.

Prova la demo on-line è gratis!

Il modello consiste in un approccio per fasi al processo di valutazione, basato sulle sei dimensioni organizzative chiave (fattori), riconosciute in letteratura scientifica come potenziali fattori di rischio stress lavoro-correlato, che sono:

  1. Domanda
  2. Controllo
  3. Supporto
  4. Relazioni
  5. Ruolo
  6. Cambiamento
626 Suite - Schermata Rischio Stress da Lavoro Correlato ISPESL HSE

Domanda

Comprende aspetti quali il carico lavorativo, l’organizzazione del lavoro e l’ambiente di lavoro. Lo standard prevede che i lavoratori siano in grado di soddisfare le richieste provenienti dal lavoro e che vengano forniti, a livello locale, sistemi di risposta ai problemi individuali.

Controllo

Riguarda l’autonomia dei lavoratori sulle modalità di svolgimento della propria attività lavorativa. Lo standard prevede che il lavoratore abbia potere decisionale sul modo di svolgere il proprio lavoro ed esistano sistemi, a livello locale, per rispondere ai problemi individuali.

Relazioni

Include la promozione di un lavoro positivo per evitare i conflitti ed affrontare comportamenti inaccettabili. Lo standard prevede che il lavoratore non si percepisca quale oggetto di comportamenti inaccettabili (es. il mobbing) e che vengano forniti, a livello locale, sistemi di risposta ai problemi individuali.

Supporto

Include l’incoraggiamento, il supporto e le risorse fornite dall’azienda, dal Datore di Lavoro e dai colleghi. Lo standard prevede che il lavoratore dichiari di avere informazioni e supporto adeguati dai propri colleghi e superiori e che vengano forniti, a livello locale, sistemi di risposta ai problemi individuali.

626 Suite - Schermata Rischio Stress da Lavoro Correlato ISPESL HSE
il software valuta i rischi collegati allo stress da lavoro correlato basandosi sui modelli dei Management Standards

Ruolo

Verifica la consapevolezza del lavoratore relativamente alla posizione che riveste nell’organizzazione e garantisce che non si verifichino conflitti. Lo standard prevede che il lavoratore comprenda il proprio ruolo e le proprie responsabilità e che vengano forniti, a livello locale, sistemi di risposta ai problemi individuali.

Cambiamento

Valuta in che misura i cambiamenti organizzativi, di qualsiasi entità, vengono gestiti e comunicati nel contesto aziendale. Lo standard prevede che il lavoratore venga coinvolto in occasioni di cambiamenti organizzativi e che vengano forniti, a livello locale, sistemi di risposta ai problemi individuali.

Il software permette di valutare  rischi collegati allo stress da lavoro correlato negli ambienti di lavoro secondo quanto stabilito dall’art. 28, comma 1 del D.Lgs. 81/08 attraverso l’applicazione del metodo ISPESL HSE basato sui modelli dei Management Standards britannici pubblicati per aziende fino ad un massimo di 50 lavoratori.

Per la valutazione dello stress da lavoro correlato è disponibile anche 626 Toolbox - Stress ISPESL che utilizza il metodo proposto dal "Network Nazionale ISPESL per la Prevenzione del Disagio Psicosociale nei Luoghi di Lavoro" basato sulla compilazione di semplici liste di controllo.

Per valutazioni più analitiche dello stress è inoltre disponibile a listino 626 Toolbox - Stress metodo ASS. Il software utilizza un algoritmo di calcolo che prevede l'elaborazione di questionari anonimi somministrati direttamente ai lavoratori.