626 Toolbox - Radiazioni Ottiche Laser

626 Toolbox - Radiazioni Ottiche Coerenti (LASER)
(Valutazione del Rischio per l'esposizione a Radiazioni Ottiche Coerenti)

Clicca qui per accedere alla Demo Gratuita

Il modulo permette di effettuare la valutazione del rischio dovuto all'esposizione a Radiazioni Ottiche Artificiali Coerenti (LASER) secondo quanto stabilito dall'Allegato XXXVII parte II del D.Lgs. 81/08, dalla Direttiva 2006/25/CE, dalla CEI EN 60825-1:2009, dalle norme UNI EN 14255-4:2007, UNI EN 11553-1:2009 e UNI EN 11553-2:2009.

Il software permette di valutare la classe di rischio a cui sono soggetti i lavoratori determinando inoltre (in automatico) anche le relative misure di prevenzione da adottare.

 

Caratteristiche

esposizione a Radiazioni Ottiche Artificiali Coerenti (LASER)

Il Datore di lavoro ha l'obbligo (secondo il D.Lgs. 81/08) di effettuare la verifica dei livelli di ROA (Radiazioni Ottiche Artificiali) a cui possono essere soggetti i lavoratori durante la loro normale attività aziendale.

Prova la demo on-line è gratis!

Le radiazioni ottiche comprendono le componenti dello spettro elettromagnetico di lunghezza d'onda minore dei campi elettromagnetici (trattati al Capo IV del Titolo VIII del DLgs.81/2008) e maggiore di quelle delle radiazioni ionizzanti (trattate dal DLgs.230/95 e successive integrazioni).

L'intervallo delle lunghezze d'onda delle ROA (Radiazioni Ottiche Artificiali) è compreso tra 100 nm e 1 mm (con le bande spettrali degli infrarossi -IR-, del visibile -VIS- e dell'ultravioletto -UV-) mentre l'energia (E=hv) è compresa tra 10 elevato alla meno 3 e 12 eV

Le sorgenti di radiazioni ottiche possono inoltre essere classificate in sorgenti coerenti (es. luce LASER) e sorgenti non coerenti (es. lampade per illuminazione, etc.)

626 Toolbox - Radiazioni Ottiche Artificiali

radiazioni ottiche coerenti

Le radiazioni ottiche coerenti emettono radiazioni in fase fra di loro (ovvero i minimi e i massimi delle radiazioni coincidono come succede per esempio nei LASER).

Esistono 4 tipi fondamentali di Laser:

  • Laser a stato solido (es. rubinio, Nd:YAG, etc.)
  • Laser a stato gassoso (es. anidride carbonica, elio, etc.)
  • Laser a stato liquido (es. laser a colorante)
  • Laser di altro tipo (es. a semiconduttore, ad elettroni liberi, etc.)

Le caratteristiche peculiari del Laser sono:

  • la possibilità di produrre radiazioni altamente energetiche da sorgenti a bassa potenza;
  • la possibilità di produrre raggi unidirezionali che si propagano in linea retta (al contrario di quello che avviene con radiazioni non coerenti es. lampade per illuminazione, etc.)
  • la possibilità di ottenere radiazioni di lunghezza d'onda unica;
  • la possibilità di concentrare grandi quantità di energia su superfici relativamente piccole;
  • etc.

626 Toolbox - Radiazioni Ottiche Artificiali

626 Toolbox - Radiazioni Ottiche Coerenti è in grado di determinare (in automatico) sia il livello di rischio a cui il lavoratore può essere soggetto durante la normale attività lavorativa sia le relative misure di prevenzione da adottare da parte del Datore di Lavoro.

 

pienamente aderente alle normative di legge

La valutazione dei rischi generata da 626 Toolbox - Radiazioni Ottiche Coerenti è inoltre pienamente aderente alle seguenti normative di legge:

  • Allegato XXXVII parte II del D.Lgs. 81/08 (limiti di esposizione alle Radiazioni Ottiche Artificiali);
  • Direttiva 2006/25/CE del Parlamento e del Consiglio del 5 aprile 2006 (prescrizioni minime di sicurezza e di salute, relative all'esposizione dei lavoratori ai rischi derivanti dagli agenti fisici - radiazioni ottiche artificiali - diciannovesima direttiva particolare ai sensi dell'articolo 16, paragrafo 1, della direttiva 89/391/CE);
  • UNI EN 14255-4:2007 (terminologia e grandezze da utilizzare per le misurazioni);
  • CEI EN 60825-1:2009 (classificazione delle sorgenti Laser)
  • UNI EN 11553-1:2009 (Requisiti di sicurezza delle macchine Laser)
  • UNI EN 11553-1:2009 (Requisiti di sicurezza delle macchine Laser portatili)