626 DUVRI

626 DUVRI
(Gestione completa delle Interferenze)

Clicca qui per accedere alla Demo Gratuita

L'art 26 del D.lgs. 81/08 che recita : " Il datore di lavoro committente promuove la cooperazione ed il coordinamento di cui al comma 2 elaborando un unico Documento di Valutazione dei Rischi (i cosiddetti rischi interferenti o DUVRI) che indichi le misure adottate per eliminare o, ove ciò non fosse possibile, ridurre al minimo i rischi da interferenze. Tale documento deve essere allegato al contratto di appalto o di opera. Ai contratti stipulati anteriormente al 25 agosto 2007 ed ancora in corso alla data del 31 dicembre 2008, ..."

 

Spetta pertanto al Datore di Lavoro, ai sensi dell'articolo 26 del D.Lgs. 81/08, promuovere la cooperazione e il coordinamento delle varie attività svolte in azienda da soggetti terzi, elaborando un unico documento di valutazione dei rischi interferenti (DUVRI) e garantendo la gestione delle relative misure per garantire la sicurezza sul lavoro.

 

626 DUVRI permette la compilazione assistita del Documento Unico di Valutazione dei Rischi Interferenti (DUVRI) come previsto dall'art. 26 comma 3 del D.Lgs. 81/08 (ex. art. 3 Legge 123/07) sia negli ambienti di lavoro sia nei cantieri edili.

 

626 DUVRI analizza le attività lavorative del committente e degli appaltatori evidenziando in automatico eventuali interferenze (anche multiple) suddivise per aree di lavoro omogenee.

 

626 DUVRI è in grado di gestire (in automatico) lavorazioni multiple o ricorrenti, di stimare i costi dovuti alla sicurezza (comma 5 dell'art. 3 D.Lgs. 81/08), di visualizzare i diagrammi di GANTT (dinamici) delle interferenze per singola area lavorativa o azienda, di gestire i DPI e le misure di prevenzione necessarie per abbattere il rischio, etc.

CD 626 duvri

 

626-duvri-1

 

 

 

Caratteristiche

check-list rischi interferenti

626 DUVRI contiene al suo interno le principali informazioni (e prescrizioni) in materia di sicurezza, per fornire all'impresa appaltatrice (o ai lavoratori autonomi) dettagliate informazioni sui rischi specifici esistenti nell'ambiente in cui sono destinati ad operare (e sulle misure di prevenzione ed emergenza adottate)  in relazione alla propria attività in ottemperanza all'art. 26 comma 1 lettera b, D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81.

Prova la demo on-line è gratis!

Secondo tale articolo al comma 3: "Il datore di lavoro committente promuove la cooperazione e il coordinamento elaborando un unico documento di valutazione dei rischi che indichi le misure adottate per eliminare o, dove ciò non fosse possibile, ridurre al minimo i rischi da interferenze. Tale documento è allegato al contratto di appalto o d'opera. Le disposizioni del presente comma non si applicano ai rischi specifici propri dell'attività delle imprese appaltatrici o dei singoli lavoratori autonomi".

I datori di lavoro, ivi compresi i subappaltatori, devono promuovere la cooperazione ed il coordinamento, in particolare:

  • cooperano all'attuazione delle misure di prevenzione e protezione dai rischi sul lavoro che incidono sull'attività lavorativa oggetto dell'appalto;
  • coordinano gli interventi di protezione e prevenzione dai rischi a cui sono esposti i lavoratori, informandosi reciprocamente anche al fine di eliminare i rischi, dovuti alle interferenze tra i lavori delle diverse imprese coinvolte nell'esecuzione dell'opera complessiva.
prevenzione dei rischi a cui sono esposti i lavoratori

gestione automatica delle lavorazioni multiple e ricorrenti, stima dei costi della sicurezza e visualizza diagrammi di gantt

626 DUVRI analizza pertanto le attività lavorative del committente e degli appaltatori (siano essi aziende o liberi professionisti) evidenziando in automatico eventuali interferenze (anche multiple) suddivise per aree di lavoro omogenee.

626 DUVRI è in grado di gestire (in automatico) lavorazioni multiple o ricorrenti, di stimare i costi dovuti alla sicurezza (comma 5 dell'art. 3 D.Lgs. 81/08), di visualizzare i diagrammi di GANTT (dinamici) delle interferenze per singola area lavorativa o azienda, di gestire i DPI e le misure di prevenzione necessarie per abbattere il rischio, etc.